Skip to Content

Blog Archives

ISO 45001:2018 – Pubblicazione prevista 12 marzo 2018

La norma ISO 45001 è prossima alla pubblicazione.


22 febbraio 2018 – Sul sito ISO è stata resa pubblica la data del 12 marzo come possibile termine del processo di pubblicazione della norma ISO 45001:2018.

La nuova norma ISO 45001 “Occupational Health & Safety Management Systems – Requirements with guidance for use” è la prima norma ISO certificabile sui Sistemi di Gestione per la salute e sicurezza sul lavoro.

Vediamo più in dettaglio gli ultimi aggiornamenti e le date significative per il rilascio del nuovo standard.

Il ballot sul FDIS si è concluso il 25 gennaio 2018 con l’approvazione definitiva della ISO 45001.

Come indicato sul sito ISO, la norma ha raggiunto lo stato 60.00 International Standard under publication.

Da notizie diffuse da componenti dell’ ISO/PC 283, il Final Draft ha avuto il 93% dei voti favorevoli da parte dei “P-Members” ISO.

Il ballot sull’ ISO/FDIS 45001 ha ottenuto 62 voti di approvazione, 4 voti contrari e 9 astensioni. Quindi, l’ ISO/FDIS 45001 è stato approvato per la pubblicazione come International Standard.

Ricordiamo, inoltre, che lo scorso 18 gennaio 2018 l’International Accreditation Forum ha rilasciato l’atteso documento IAF MD 21:2018, contenente le indicazioni per la migrazione alla ISO 45001:2018 dalla OHSAS 18001:2007.

Per maggiori approfondimenti sulla norma ISO 45001


CORSO DI FORMAZIONE “La nuova norma ISO 45001” – Reggio Emilia | 12 aprile 2018

4 Continue Reading →

Adesione al Comitato Guida AICQ Industria 4.0

In qualità di General Manager ho ritenuto importante che TÜV InterCert fosse tra gli Enti che hanno collaborato all’organizzazione del Convegno Nazionale AICQ Industria 4.0,  ritenendo di grande interesse la diffusione della cultura dell’innovazione e della qualità ad imprese e professionisti.

Il Comitato si è riunito il 30 maggio 2017 a Roma nella prestigiosa Sala del Tempio di Adriano della Camera di Commercio di Roma.

Risultati immagini per aicq 4.0

Allo stesso tempo, in rappresentanza di ALPI, ho aderito al Comitato Guida AICQ Industria 4.0 composto attualmente da oltre 70 illustri rappresentanti di enti, associazioni ed organizzazioni di rilevanza nazionale, che ha come obiettivo la pubblicazione di un “Position Paper” sui temi dell’Innovazione e della Qualità.

Il Comitato Guida AICQ Industria 4.0, dopo aver definito il modello delle “Capabilities della Qualità”, ha realizzato una seconda indagine per valutare l’impatto che avranno le Tecnologie abilitanti sulle varie Capabilities.

Questa parte dei lavori, come riportato sul N°6 2917 della rivista Qualità di AICQ, è propedeutica alla successiva, in cui si affronterà il tema delle competenze e di quali conoscenze ed abilità bisognerà implementare per affrontare la Quarta Rivoluzione Industriale, avendo come focus la Qualità dei Sistemi di Gestione.

4 Continue Reading →

ISO 31000 – Nuovo comunicato ISO

La nuova ISO 31000 per la Gestione dei Rischi in azienda attesa in febbraio


21. gennaio 2018 – Il Comitato Tecnico ISO 262 Risk Management ha rilasciato un nuovo comunicato, la nuova ISO 31000 sarà rilasciata nel mese di febbraio 2018.

Nel comunicato è dato risalto all’importanza della Leaderhip: il Top Management deve essere responsabile della Gestione dei Rischi all’interno dell’Organizzazione assegnando le opportune responsabilità a tutti i livelli e le opportune risorse per poterli gestire.

Framework
Clause 5 was reviewed by a dedicated task group and has two strong new focal aspects:

  • leadership;
  • integration.

In respect of ‘Leadership’, it is emphasized that top management and the oversight bodies, where applicable, should assume the following duties:

  • customizing and implementing all components of the framework;
  • issuing a statement or policy that establishes a risk management approach, plan, or course of action;
  • assigning authority, responsibility and accountability at appropriate levels within the organization and ensuring that the necessary resources are allocated to managing risk.

Top management is accountable for managing risk while oversight bodies are accountable for overseeing risk management.

‘Integration’ considers the governance of the organization, with its external and internal relationships and rules, processes and practices. Risk management should be part of the organization’s structure, goals, strategy and activities. Everyone in an organization has responsibility for managing risk. It is an integral part and not separate from the organizational purpose, governance, leadership and management.

La gestione del rischio, inoltre, dovrebbe far parte della struttura dell’organizzazione, degli obiettivi, della strategia e delle attività. In un’organizzazione ognuno ha la responsabilità della gestione del rischio. È parte integrante e non separata dallo scopo organizzativo, dalla governance, dalla leadership e dalla gestione.

Scarica il documento ufficiale ISO

Per maggiori approfondimenti sulla norma ISO 31000


CORSO DI FORMAZIONE “La nuova norma ISO 31000” – Reggio Emilia | 21 marzo 2018

3 Continue Reading →

Approvata la norma ISO 45001:2018 – attesa la pubblicazione

Approvata definitivamente la norma ISO 45001. La pubblicazione è prevista entro il mese di marzo 2018.


27 gennaio 2018 – La nuova norma ISO 45001 “Occupational Health & Safety Management Systems – Requirements with guidance for use” è la prima norma ISO certificabile sui Sistemi di Gestione per la salute e sicurezza sul lavoro.

Vediamo più in dettaglio gli ultimi aggiornamenti e le date significative per il rilascio del nuovo standard.

 

Il ballot sul FDIS si è concluso il 25 gennaio 2018 con l’approvazione definitiva della ISO 45001.

Come indicato sul sito ISO, la norma ha raggiunto lo stato 60.00 International Standard under publication.

Da notizie diffuse da componenti dell’ ISO/PC 283, il Final Draft ha avuto il 93% dei voti favorevoli da parte dei “P-Members” ISO.

Il ballot sull’ ISO/FDIS 45001 ha ottenuto 62 voti di approvazione, 4 voti contrari e 9 astensioni. Quindi, l’ ISO/FDIS 45001 è stato approvato per la pubblicazione come International Standard.

Il Comitato Tecnico ISO/PC 283 stima che il processo di pubblicazione sarà completato nell’arco di 2/3 settimane, a partire dall’approvazione del FDIS.

Ricordiamo, inoltre, che lo scorso 18 gennaio 2018 l’International Accreditation Forum ha rilasciato l’atteso documento IAF MD 21:2018, contenente le indicazioni per la migrazione alla ISO 45001:2018 dalla OHSAS 18001:2007.

Per maggiori approfondimenti sulla norma ISO 45001


CORSO DI FORMAZIONE “La nuova norma ISO 45001” – Reggio Emilia | 12 aprile 2018

3 Continue Reading →

Kaizen Award Italia | Il premio del miglioramento continuo

Il riconoscimento mondiale che premia le eccellenze Kaizen


Da 6 anni nel mondo, dal 2017 è arrivato finalmente anche in Italia il Kaizen Award: un riconoscimento alle aziende di tutti i settori e dimensioni impegnate nel miglioramento continuo ed alle persone che meglio hanno interpretato lo spirito Kaizen. Il premio ha tra i propri obiettivi quello di riconoscere le  best practices  aziendali nel miglioramento continuo e di sostenere le persone, i team ed i leader che si sono impegnati e hanno ottenuto i migliori risultati nel percorso verso il miglioramento. Per le aziende, candidarsi al premio significa inoltre poter contare su un importante riconoscimento.

Una grande occasione di visibilità


Kaizen Award Italia è poi una grande occasione di visibilità per partecipanti e vincitori, che godranno delle uscite dedicate al premio sui canali di comunicazione di Kaizen Institute, sul magazine Gembakaizen.it, nei comunicati e nelle uscite stampa dedicate all’Award. Per I vincitori è inoltre previsto l’accesso al Kaizen Award Global 2019 che raccoglie i vincitori da tutto il mondo.

La premiazione e la celebrazione nell’evento con Masaaki Imai


La premiazione della seconda edizione di Kaizen Award Italia è in programma mercoledì 4 luglio 2018 nel corso di un evento che vedrà la testimonianza di aziende e imprenditori su risultati e percorsi di miglioramento continuo. Un’ulteriore cerimonia è prevista inoltre nel corso dell’annuale incontro con Masaaki Imai della seconda metà del 2018: la cornice più prestigiosa per ottenere questo importantissimo riconoscimento. La giuria sarà composta da rappresentanti del mondo Kaizen, delle professioni, dell’impresa, della comunicazione e dell’università.

La giuria


TÜV InterCert sarà tra i membri della commissione che valuterà i progetti sviluppati in ottica Kaizen e che rispettino le seguenti caratteristiche:

  • I progetti candidati non devono essere stati conclusi da più di due anni.
  • I progetti candidati non devono necessariamente essere stati portati avanti in collaborazione con Kaizen Institute.
  • I progetti candidati possono essere già stati premiati in occasione di altri concorsi (non promossi da Kaizen Institute).
  • Il modulo di candidatura deve essere compilato in tutte le sue parti e inviato online entro e non oltre il  13 aprile 2018.
  • Sarà possibile inviare anche altre informazioni aggiuntive sul progetto che si intende candidare (indicatori, foto, video, etc…).
  • Le candidature pervenute oltre il 13 aprile 2018 non verranno ammesse al concorso.
  • La partecipazione all’iniziativa è gratuita

Link uitli per maggiori dettagli sulle modalità di candidatura, i premi e le date importanti:

0 Continue Reading →

Playground | Aggiornamenti normativi EN 1176-x

In ottobre 2017 sono state pubblicate le nuove edizioni delle norme della serie EN 1176 ed entreranno in vigore da aprile 2018.

Le normative che sono state oggetto di revisione sono:

La norma EN 1176 specifica i requisiti generali di sicurezza delle attrezzature per aree da gioco pubbliche e le superfici. La norma copre le attrezzature per aree da gioco per tutti i bambini.

Si applica a tutte le attrezzature per aree da gioco per uso individuale e collettivo da parte dei bambini, escludendo le attrezzature da gioco considerate come parchi gioco avvenura e le attrezzature definite come giocattoli nella UNI EN 71 e dalla Direttiva riguardante la sicurezza dei giocattoli.

Clicca per approfondimenti sulla norma EN 1176

0 Continue Reading →

INDUSTRIA 4.0 – Approvata Legge di Bilancio 2018

IMPRESA 4.0 – Nuovi beni immateriali in allegato B per effettuare investimenti in iperammortamento


01.01.2018 – Entra in vigore dopo l’approvazione definitiva da parte dei due rami del Parlamento, la Legge 205/2017 “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020” con cui vengono prorogati anche gli incentivi del super e dell’iperammortamento per il piano INDUSTRIA 4.0 oggi IMPRESA 4.0.

La Legge 205 del 27 dicembre 2017 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 302 del 29 dicembre 2017.

Tra le varie misure è previsto anche l’ampliamento dei beni immateriali presenti nell’allegato B della Legge 232/2016, per i quali le imprese che effettuano investimenti in iperammortamento, possono beneficiare di un ulteriore incentivo del 40%.

Tali beni possono essere non correlati al funzionamento dello specifico bene materiale oggetto di incentivi per l’iperammortamento come precisato nella Circolare 4/E/2017 a firma dell’Agenzia delle Entrate e del MISE.

A partire dal 2018, quindi, i beni aggiunti allegato B della Legge 232/2016 sono:

  • sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce;
  • software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata;
  • software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field).

Nella Legge di Bilancio 2018, ferme restando le condizioni di beneficio di cui alla precedente Legge 232/2016 per quanti abbiano già presentato la perizia giurata o l’attestato di Ente accreditato entro il 31/12/2017, si proroga la possibilità di fruizione dei benefici dell’iperammortamento e della maggiorazione per i beni immateriali strumentali fino al 31 Dicembre 2018, ovvero al 31/12/2019 qualora almeno il 20% del costo di acquisizione sia stato versato entro il 31/12/2018. Per ottenere i benefici fiscali l’impresa è tenuta a produrre la documentazione di cui all’articolo 1 comma 11 della legge 232/2016 che precedeva, per i beni aventi un costo di acquisizione superiore a 500.000,00 euro, la redazione di una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito tecnico industriale, iscritti nei rispettivi albi professionali, o da un attestato di conformità rilasciato da un Ente di Certificazione accreditato.

TÜV InterCert è Ente accreditato ISO/IEC 17065 per la certificazione di prodotto è quindi autorizzato al rilascio dell’attestato di conformità alla Legge di Bilancio e della relazione tecnica a supporto dell’attestazione, come chiarito nella circolare N. 4/E del 30/03/2017 del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Agenzia delle Entrate.

Scarica il testo ufficiale Legge 205/2017

0 Continue Reading →

Sistema di Gestione Qualità EA 28: nuovo Regolamento ACCREDIA

Nuova revisione del Regolamento Tecnico RT-05 in vigore dal 01.01.2018


Il 1 gennaio 2018 è entrata in vigore la revisione 02 del Regolamento Tecnico RT-05 – Prescrizioni per l’accreditamento degli Organismi operanti la valutazione e certificazione dei sistemi di gestione per la qualità delle imprese di costruzione ed installazione di impianti e servizi (IAF 28)

Il documento è stato approvato dal Consiglio Direttivo di ACCREDIA nella riunione del 10 ottobre 2017.

Le principali modifiche introdotte hanno riguardato:

  1. l’allineamento dei contenuti del Regolamento con i requisiti previsti dalla Norma UNI CEI EN ISO/IEC 17021-1:2015 e dal documento IAF MD5:2015;
  2. l’inserimento di opportuni chiarimenti relativamente al processo di progettazione;
  3. l’inserimento di nuove definizioni e la revisione di alcune definizioni già presenti nelle revisioni precedenti;
  4. l’inserimento ex novo dell’Allegato 1 relativo alla formulazione e mantenimento degli scopi di certificazione;
  5. l’inserimento ex novo dell’Allegato 2 relativo alle evidenze di audit da raccogliere sia documentalmente che in cantiere;
  6. la revisione dei criteri per la definizione degli addetti equivalenti;
  7. la revisione dei criteri per la definizione dei cantieri da sottoporre a verifiche ispettive e relative metodologie di valutazione;
  8. l’inserimento di un paragrafo ex-novo circa i criteri per il campionamento dei cantieri;
  9. la precisazione al § relativo alle sorveglianze;
  10. la precisazione al § relativo al rinnovo.

Documenti scaricabili:

0 Continue Reading →

INDUSTRIA 4.0 – Approvato il Disegno di Legge di Bilancio 2018

IMPRESA 4.0 – Nuovi beni immateriali in allegato B per effettuare investimenti in iperammortamento


23 dicembre 2017 – Il Senato ha approvato definitivamente il Disegno di Legge “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020” con cui vengono prorogati anche gli incentivi del super e dell’iperammortamento per il piano INDUSTRIA 4.0 oggi IMPRESA 4.0.

Tra le varie misure è previsto anche l’ampliamento dei beni immateriali presenti nell’allegato B della Legge 232/2016, per i quali le imprese che effettuano investimenti in iperammortamento, possono beneficiare di un ulteriore incentivo del 40%.

Tali beni possono essere non correlati al funzionamento dello specifico bene materiale oggetto di incentivi per l’iperammortamento come precisato nella Circolare 4/E/2017 a firma dell’Agenzia delle Entrate e del MISE.

A partire dal 2018, quindi, i beni aggiunti allegato B della Legge 232/2016 sono:

  • sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce;
  • software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata;
  • software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field).

Nella Legge di Bilancio 2018, ferme restando le condizioni di beneficio di cui alla precedente Legge 232/2016 per quanti abbiano già presentato la perizia giurata o l’attestato di Ente accreditato entro il 31/12/2017, si proroga la possibilità di fruizione dei benefici dell’iperammortamento e della maggiorazione per i beni immateriali strumentali fino al 31 Dicembre 2018, ovvero al 31/12/2019 qualora almeno il 20% del costo di acquisizione sia stato versato entro il 31/12/2018. Per ottenere i benefici fiscali l’impresa è tenuta a produrre la documentazione di cui all’articolo 1 comma 11 della legge 232/2016 che precedeva, per i beni aventi un costo di acquisizione superiore a 500.000,00 euro, la redazione di una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito tecnico industriale, iscritti nei rispettivi albi professionali, o da un attestato di conformità rilasciato da un Ente di Certificazione accreditato.

TÜV InterCert è Ente accreditato ISO/IEC 17065 per la certificazione di prodotto è quindi autorizzato al rilascio dell’attestato di conformità alla Legge di Bilancio e della relazione tecnica a supporto dell’attestazione, come chiarito nella circolare N. 4/E del 30/03/2017 del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Agenzia delle Entrate.

Scarica il testo approvato del Disegno di Legge

0 Continue Reading →

INDUSTRIA 4.0 – Focus su capitale umano e formazione

In Legge di bilancio il secondo pacchetto impresa 4.0


Il Governo ha ulteriormente rafforzato gli strumenti di Impresa 4.0 stanziando ulteriori 10 miliardi di euro nel triennio 2018-2020 tra decreto Fiscale, legge di bilancio 2018 e fondi perenti del Ministero dello Sviluppo Economico.

Fra le misure previste la proroga di iper e super ammortamento (vai alla news) per 7,8 miliardi, per continuare a supportare gli investimenti innovativi delle imprese italiane. Sul versante degli investimenti in capitale umano e competenze sono stati stanziati 250 milioni per il credito di imposta per la formazione su tecnologie 4.0 e 95 milioni per incrementare il numero di studenti degli Istituti Tecnici Superiori con l’obiettivo di raggiungere quota 20.000 entro il 2020.

Slide dalla presentazione

Accanto a ciò l’istituzione del Fondo per il capitale immateriale con oltre 300 milioni, il rifinanziamento della nuova Sabatini con 330 milioni e del Fondo di Garanzia per le pmi per 830 milioni (nel decreto fiscale). Infine il Piano straordinario Made in Italy con 230 milioni per aiutare le aziende a penetrare e essere competitive sui mercati esteri. Innovazione, formazione e internazionalizzazione sono le leve giuste per sostenere l’industria e creare benessere sociale e occupazione.

“Grande soddisfazione” viene espressa dal Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda che sottolinea come “il governo abbia scelto di confermare e rafforzare gli investimenti del pacchetto impresa4.0 con particolare riguardo alla formazione ed al capitale umano che sono la grande sfida dei prossimi anni”.

Fonte: www.mise.gov.it

0 Continue Reading →