Skip to Content

Blog Archives

Pubblicata Linea Guida della Direttiva Macchine 2006/42/CE

La Direttiva Macchine 2006/42/CE


La 2006/42/CE è l’edizione in vigore della Direttiva Macchine, la cui prima emissione del 1989 recepita in Italia con il D.P.R. 24 luglio 1994, n. 459. Essa ha il duplice obiettivo di armonizzare i requisiti in materia di salute e sicurezza applicabili alle macchine sulla base di un elevato livello di protezione, garantendo allo stesso tempo la libera circolazione delle macchine sul mercato dell’UE.

Negli anni la direttiva è stata aggiornata varie volte, l’ultima modifica è stata introdotta con l’emissione della direttiva 2014/33/UE relativa agli ascensori.

Scopo e destinatari


Mentre la Direttiva Macchine rivista è stata discussa dal Consiglio e dal Parlamento europeo, la Commissione ha deciso di preparare una nuova Guida alla sua applicazione.
Lo scopo della guida è quello di fornire spiegazioni sui concetti e sui requisiti della Direttiva 2006/42/CE al fine di garantire un’interpretazione e un’applicazione uniformi in tutta l’UE.

La Guida è destinata a tutte le parti interessate all’applicazione della Direttiva Macchine, compresi i costruttori di macchinari, gli importatori e i distributori, gli organismi notificati, gli standardizzatori, le agenzie di protezione dei consumatori e funzionari delle amministrazioni nazionali competenti e delle autorità di sorveglianza del mercato.

Può anche interessare gli avvocati e gli studenti del diritto dell’UE nei settori del mercato interno. Va sottolineato che solo la direttiva e gli atti che attuano le sue disposizioni nel diritto nazionale sono giuridicamente vincolanti.

Linea Guida Direttiva Macchine 2017

Un documento “vivo”


La Linea Guida è pubblicata sul sito web della Commissione Europea in inglese (sarà reso disponibile in altre lingue dell’UE, ma verranno controllati solo dalla versione inglese della Commissione. Pertanto, in caso di dubbio, la versione inglese dovrebbe essere considerata come il riferimento). Questa versione aggiornata 2.1 è destinata ad essere un documento vivo, modificato e aggiornato con nuove istruzioni una volta approvato dal gruppo di lavoro per macchine.

La Guida è stata preparata con l’aiuto di un Gruppo Editoriale e tale aggiornamento della 2° edizione è stato condotto da un consulente esterno e dalla Commissione, assistito da alcuni dei membri del Gruppo Editoriale. Parallelamente al lavoro del Gruppo Editoriale, un gruppo Machinery Core istituito da Orgalime, tra i quali rappresentanti dei principali settori della produzione di macchinari, ha fornito un contributo prezioso dell’industria.

Ai lavori per la redazione della nuova Linea Guida partecipa, per l’Italia, l’Ing. Emilio Borzelli, Coordinatore dell’Unità Funzionale “Macchine, impianti e tecnologie nel settore dell’industria e delle costruzioni” del Dipartimento Tecnologie di Sicurezza dell’INAIL.

La  revisione è stata commentata dal gruppo di lavoro fino al 31 marzo 2017, la nuova Linea Guida è stata resa disponibile il 20 luglio 2017.

Scarica il documento ufficiale: https://ec.europa.eu/docsroom/documents/24722 

3 Continue Reading →

Safety Machinery Expert al via la 4° edizione!

Safety Machinery Expert – SME

Corso di qualifica professionale

Obiettivi

Il percorso Safety Machinery Expert – SME intende fornire una qualifica professionale riconosciuta in ambito sicurezza macchinari.

Il sempre più elevato grado di automazione dell’industria manifatturiera richiede un continuo sviluppo e aggiornamento della tecnologia e delle normative vigenti.

I requisiti essenziali di sicurezza delle macchine e degli impianti stanno evolvendo in modo significativo e i sistemi di automazione sono diventati indispensabili per gestire le funzioni di sicurezza di innumerevoli applicazioni. Ciò significa che la salute e la sicurezza degli operatori, degli equipaggiamenti e dell’ambiente dipendono fortemente dal corretto funzionamento e dall’affidabilità dei sistemi di controllo e comando.

Data la complessità e la delicatezza della materia, Safety Machinery Expert – SME è il percorso formativo di TÜV InterCert pensato e strutturato al fine di rispondere alle esigenze di tutti gli addetti al settore che hanno già partecipato a innumerevoli corsi, incontri e workshop sulla nuova Direttiva Macchine 2006/42/CE, ma che ad oggi si trovano in difficoltà nel dare operatività ai concetti appresi.

Destinatari

Il corso è rivolto soprattutto personale tecnico specializzato le cui responsabilità lavorative fanno capo a progettazione, costruzione, funzionamento, manutenzione e/o adeguamento di macchine, controllo di macchine e impianti industriali (sia nuove che in servizio).

Percorso

Il percorso è strutturato in 5 moduli, frequentabili separatamente.

Al termine dell’intero percorso potrà essere svolto l’esame, in caso di esito positivo saranno rilasciati:

  • Certificato SME
  • Tesserino
  • Inserimento nel Registro Safety Machinery Expert
  • Rilascio 25 C.F. per iscritti al Collegio Periti Industriali  e Periti Industriali Laureati

 

Per informazioni: academy@tuvintercert.it0522 409611

pdf_tuvintercert Scarica la scheda del corso

0 Continue Reading →

29 Settembre | Cremona – La gestione di macchine e attrezzature importate da Paesi extra CE e ante 1996

tuv intercert_29 settembre_evento industriali cremonaSede e data

ASSOCIAZIONE INDUSTRIALI CREMONA | Piazza Luigi Cadorna, 6 | 26100 Cremona

29 Settembre 2016 | 09:30-12:30

Obiettivi

La crisi ha indotto e conduce ancora le aziende a “rigenerare” i macchinari e gli impianti già in uso, prima di affrontare investimenti in macchine nuove.

D’altra parte, l’Art. 70 al comma 1 prevede che le attrezzature di lavoro messe a disposizione dei lavoratori siano conformi alle specifiche disposizioni legislative e regolamentari di recepimento delle Direttive comunitarie di prodotto, mentre l’Art. 71 comma 8 del TUS prescrive che il Datore di Lavoro aggiorni le misure di prevenzione in relazione al grado di evoluzione della tecnica della prevenzione e della protezione.

L’incontro vuole illustrare principalmente a Datori di Lavoro e RSPP il processo di valutazione della sicurezza di macchinari importati così come di quelli già in uso, prima di affrontare investimenti in macchine nuove oppure di rivolgersi a mercati extra CE, attraverso la verifica dei requisiti di sicurezza correlata all’applicabilità della normativa tecnica nell’attività di adeguamento/certificazione di tali macchinari.

Programma

  • Saluto ai partecipanti e presentazione dell’incontro
  • La gestione di macchine e attrezzature importate da paesi extra CE: azioni sostanziali
  • La gestione delle macchine ante 1996: attività sostenibile?
  • Dibattito e quesiti

Destinatari

Datori di lavoro, Dirigenti, RSPP, ASPP, Produttori di macchine e attrezzature, Responsabili Produzione, Responsabili Manutenzione, Tecnici della Prevenzione, Valutatori Sistemi di Gestione Salute e Sicurezza.

Iscrizione

Partecipazione gratuita previa iscrizione
Per info e iscrizioni: relazioni@assind.cr.it

Scarica la locandina dell’evento

0 Continue Reading →

11 luglio | Bologna – Corso di formazione “La nuova EN ISO 13849-1:2015”

Corso 13849

E’ frequente che le macchine industriali siano monitorate e dirette da circuiti di comando, per di più programmabili; di conseguenza, il funzionamento di tali sistemi deve essere corretto, non solo per garantire la qualità e lo sviluppo dell’intera filiera produttiva, ma anche per tutelare il lavoratore e l’ambiente.

L’11 luglio a Bologna, TÜV InterCert propone un corso di formazione “La nuova edizione della norma EN ISO 13849-1:2015“, che si focalizzerà, in particolare, su:

  • funzioni e componenti di sicurezza di un sistema di comando;
  • caratteristiche dei circuiti di comando aventi funzioni di sicurezza;
  • guasti dei sistemi di comando;
  • calcolo del PL per circuiti di comando aventi funzioni di sicurezza.

Norme di riferimento:

Durata: 8 ore

Destinatari: Costruttori di macchine, progettisti, utilizzatori, system integrator

Iscrizione: modulo di iscrizione

Per tutti i dettagli e i contenuti del corso sulla EN ISO 13849 clicca qui.

 

Vedi anche:

Corso di formazione “La Direttiva Macchine 2006/42/CE

Sicurezza Funzionale | SIL

Scheda servizio “Functional Safety – Certification”

0 Continue Reading →

In-SICUREZZA magari fosse sempre così IN | Napoli

Convegno direttiva macchine Napoli

Sede di Solve Consulting S.r.l. | Via Ferrante Imparato 495, Napoli

Il 28 aprile 2016 si celebra la Giornata Mondiale della Salute e della Sicurezza sul Lavoro, un’importante occasione per promuovere la cultura della sicurezza, oltre il mero adempimento normativo.
La giornata di studio si inserisce nell’ambito di Italia loves Sicurezza 2016, un’iniziativa della Fondazione LHS per celebrare la Giornata mondiale della Salute e della Sicurezza sul Lavoro e nasce dalla collaborazione instauratasi tra Solve Consulting e TÜV InterCert.

Destinatari

Datori di lavoro, Dirigenti, Responsabili ed Addetti Servizio Prevenzione Protezione (RSPP/ASPP), Produttori di macchine ed attrezzature, Responsabili Produzione, Responsabili Manutenzione, Tecnici della Prevenzione, Valutatori Sistemi di Gestione Salute e Sicurezza.

Programma

08:45 | Registrazione partecipanti
09:00 | Saluti iniziali: Raffaele D’Angelo – Contarp Inail; Diego Cerra – Solve Consulting s.r.l.; Dario Calcagni – TÜV InterCert
09:30 | La Direttiva Macchine: ambizioni ed aspettative – F. Taurasi, Inail
10:15 | La marcatura CE di linee industriali complesse – S. Perna, Solve Consulting s.r.l.
11:00 | La gestione della macchine Ante 1996: attività sostenibile? – N. Perticaroli, TÜV InterCert
11:45 | La gestione di macchine e attrezzature importate da paesi extra CE: azioni sostanziali – N. Perticaroli, TÜV InterCert
12:15 | Presentazione convenzione – Solve Consulting s.r.l. & TÜV InterCert
12:30 | Dibattito finale e test finale
13:00 | Pausa pranzo
14:30 | Italia Loves Sicurezza – Introduzione alla visione del film “Gabbie”
14:45 | Proiezione del film “Gabbie” (LHS)
16:15 | Maleducazione alla sicurezza – Diego Cerra
17:00 | Dibattito finale, Premiazione II concorso “One Daily Safety Act” – Salvatore Perna, chiusura Lavori

Info e iscrizioni

Partecipazione gratuita previa iscrizione, fino a esaurimento dei posti disponibili: ilaria.calvino@solveconsulting.it

Scarica la locandina dell’evento

 

ApprofondimentiDirettiva Macchine NA

 

Direttiva macchine
Scheda servizio_Direttiva macchine
Corsi di formazione – Sicurezza occupazionale
Corsi di formazione – Sicurezza prodotto

 

0 Continue Reading →

Pubblicata la nuova norma ISO 14120:2015 – requisiti dei ripari fissi e mobili

In data 01.11.2015 è stata pubblicata la nuova edizione della norma ISO 14120:2015 – Safety of machinery – Guards – General requirements for the design and construction of fixed and movable guards.

La norma – che annulla e sostituisce la precedente edizione 2002 – specifica i requisiti generali per la progettazione, la costruzione e la selezione di ripari fissi e mobili per la protezione degli addetti dai rischi meccanici.

La norma ISO 14120:2015 modifica, di fatto, la disciplina per quanto riguarda i ripari fissi e mobili in ambito direttiva macchine e si applica solamente alle protezioni realizzate successivamente alla pubblicazione della norma stessa.

La norma non si applica ai dispositivi specifici per le macchine mobili ROPS (rollover protective structures), FOPS (falling-object protective structures), e TOPS (tip over protective structures) né alle protezioni dei dispositivi amovibili per la trasmissione di potenza (PTO).

La norma internazionale inoltre non comprende dispositivi di interblocco, coperti dai requisiti della norma armonizzata ISO 14119 (clicca qui per verificare le norme armonizzate per la Direttiva Macchine).

Tra le principali modifiche della nuova norma:

  • Il cap. 5 è stato aggiornato con nuovi riferimenti alle norme ISO 13855 e ISO 14119. I requisiti per la rimozione delle protezioni sono stati modificati e sono stati aggiunti dei sottopunti che specificano ulteriori caratteristiche che deve avere il riparo.
  • il cap. 6 è stato modificato e aggiornato per includere una migliore copertura di integrazioni di ripari diversi o dei ripari con altri dispositivi.
  • Sono state introdotte clausole di verifica e validazione (cap. 7).
  • Il testo del cap. 8, è stato aggiornato, includendo i requisiti delle procedure per la rimozione delle protezioni.
  • Sono stati aggiunti due nuovi allegati informativi sui metodi di prova, un test sul proiettile e l’altra sui test d’impatto

Per maggiori informazioni: http://www.iso.org/iso/catalogue_detail.htm?csnumber=59545

0 Continue Reading →