Skip to Content

Blog Archives

Il nuovo D.lgs. 29/2017 – MOCA

Materiali ed oggetti a contatto con gli alimenti, cosa è utile sapere


Il nuovo D.lgs. 29/2017 del 10 febbraio 2017 reca la disciplina sanzionatoria relativamente agli obblighi derivanti da tutta la Legislazione europea pubblicata fino ad oggi nell’ambito dei materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con prodotti alimentari. Inoltre introduce l’obbligo, per gli Operatori Economici dei materiali ed oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti, di comunicare all’autorità sanitaria territorialmente competente (direttamente o mediante comunicazione al SUAP di pertinenza) gli stabilimenti in cui si svolgono le attività di cui al Reg. CE 2023/2006, entro 120 gg dall’entrata in vigore del decreto stesso.

In pratica tutte le aziende che utilizzano materie prime (Metalli, polimeri, legno, vetro, carta ecc) per realizzare manufatti (macchinari, attrezzature, recipienti, imballaggi ecc) che entrano o possono entrare a contatto con gli alimenti, devono comunicare i siti in cui operano per permettere all’autorità sanitaria di verificare la conformità a TUTTE le richieste contenute nella Legislazione europea relativa a tale ambito, a partire dal Reg. 1935/2004, Reg. 2023/2006 ecc. fino al Reg. 1416/2016.

Tutto questo corpo legislativo viene comunemente chiamato MOCA, dall’acronimo Materiali e Oggetti a Contatto con Alimenti e disciplina sia le caratteristiche che i materiali interessati devono avere, sia le pratiche produttive, e le modalità di controllo e garanzia del mantenimento della Sicurezza alimentare, che le aziende devono applicare nella loro attività.

Servizi che TÜV InterCert eroga in ambito MOCA:


  • Formazione nel settore MOCA – Contact Food Materials
  • Assessment di conformità in ambito MOCA sulla base delle richieste contenute nei Regolamenti sopracitati;
  • Assessment e/o Certificazione TÜV specifica per i produttori di imballaggi e oggetti in ambito MOCA;
  • Assessment e/o Certificazione TÜV specifica per i produttori di macchinari destinati a lavorare in ambito MOCA.

Al fine di informare e formare, TÜV InterCert propone degli incontri con i nostri esperti su questo e altri temi di interesse con il format “a TU x TÜV”, pillole divulgative per coloro che intendono approcciare la materia e/o affrontare casi specifici con altri professionisti ed esperti.

Link utili


0 Continue Reading →

Piano Nazionale IMPRESA 4.0: risultati del 2017 e linee guida per il 2018

Presentati i risultati del 2017 e linee guida per il 2018


Martedì 19 Settembre 2017 i Ministri Carlo Calenda, Pier Carlo Padoan, Giuliano Poletti e Valeria Fedeli hanno presentato presso la Sala Regina della Camera dei Deputati a Montecitorio i risultati del 2017 e le linee guida per il 2018 del Piano Nazionale Impresa 4.0.

Industria 4.0 diventa Impresa 4.0


Il Piano Nazionale Industria 4.0 entra nella seconda fase e cambia nome in Impresa 4.0. Ecco i principali obiettivi per i quattro pilastri che lo compongono: investimenti innovativi, strumenti pubblici di supporto, piano banda ultralarga, competenze. inoltre tutte le misure varate e i risultati raggiunti dall’iper ammortamento e super ammortamento al credito di imposta per Ricerca e Sviluppo e il Patent Box, dai contratti di sviluppo alla formazione 4.0.

Risultati positivi nel primo semestre 2017 con un incremento, in particolare, dei finanziamenti tramite i contratti di sviluppo ed una salvaguardia e/o creazione di più di 53.000 posti di lavoro.

“Da gennaio a giugno, questo è un dato Istat che uscirà tra qualche giorno, c’è un andamento di ordinativi interni del +9%, in linea con l’obiettivo che era molto sfidante”. Lo ha annunciato il ministro dello Sviluppo
economico, Carlo Calenda, e, secondo il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, “abbiamo quasi recuperato la distanza dalla crisi ma dobbiamo recuperare la distanza dal mondo pre-crisi. Bisogna fare molti più passi avanti, non c’è da sentirsi soddisfatti”. Calenda ha poi aggiunto che, a fronte dei risultati riscontrati sui principali indicatori manifatturieri, nel 2018 verranno “rifinanziate le principali misure previste nel primo anno, rivedendo le aliquote e i perimetri degli incentivi, compatibilmente con le risorse di finanza pubblica disponibili”.

“Il primo degli investimenti che vogliamo fare è quello nel sapere e nella conoscenza, questa è una leva essenziale del futuro”. Lo ha sottolineato il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, concludendo il convegno su ‘Piano nazionale
Impresa 4.0’. Poletti ha elogiato prima di tutto il metodo, ossia la scelta di aver messo in campo un “grande sforzo per costruire un disegno insieme”.

Logo dell'evento

Credito di imposta su formazione 4.0


Nel 2018 le imprese che effettueranno una spesa incrementale in formazione avranno accesso al cosiddetto ‘credito di imposta su formazione 4.0’. Il credito di imposta si applicherà “solo alle spese relative ai costi del personale che ha sostenuto corsi di formazione con focus su almeno una tecnologia Industria 4.0 e pattuiti attraverso accordi sindacali sulle seguenti tematiche: vendita e marketing; informatica; tecniche e tecnologie di produzione”.

Scarica la presentazione Piano nazionale Impresa 4.0 – Risultati 2017 – Linee guida 2018

Per approfondimenti sul tema INDUSTRIA 4.0, vai alla pagina Qualità & Industria 4.0 e segui i nostri aggiornamenti social alla pagina Linkedin Qualità & Industria 4.0.

TÜV InterCert, da sempre molto attenta alle novità e allo sviluppo tecnologico sostenibile, è a disposizione per chiarimenti relativi al Piano Nazionale IMPRESA 4.0 e organizza incontri di approfondimento per supportare le organizzazioni, a pochi mesi dal termine ultimo per richiedere le agevolazioni.

0 Continue Reading →

AVVISO: termine della transizione ISO 9001 e ISO 14001

Scade tra un anno il periodo di transizione

Entro il 15 settembre 2018 le Organizzazioni sono tenute ad aggiornare la propria certificazione alle norme ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015


Da tale data, le certificazioni emesse in conformità alle precedenti edizioni delle norme non saranno più valide, con possibili ripercussioni negative sulla circolazioni dei propri prodotti e servizi sul mercato nazionale e internazionale.

A oggi, più di 1milione e 300mila organizzazioni pubbliche e private in quasi 200 Paesi hanno scelto le certificazioni ISO 9001 e ISO 14001. La certificazione secondo questi standard rappresenta un messaggio forte e positivo dell’impegno dell’impresa alla gestione della qualità e ambientale di fronte ai propri clienti e fornitori.

Tra gli elementi di novità, che dovranno essere presi in considerazione dalle Organizzazioni che hanno scelto di certificare il proprio sistema di gestione Qualità ISO 9001 e Ambientale ISO 14001:
•    applicazione dell’approccio basato sul rischio (risk based thinking);
•    identificazione dei rischi e opportunità ed azioni conseguenti per la gestione;
•    approccio del Sistema di Gestione in relazione al contesto dell’Organizzazione, fattori interni ed esterni, bisogni e aspettative delle parti interessate;
•    responsabilità della leadership;
•    coinvolgimento del personale;
•    prospettiva di ciclo di vita del prodotto/servizio erogato;
•    gestione delle informazioni documentate;
•    gestione dei fornitori e dell’outsourcing;
•    verifica delle prestazioni ed utilizzo degli indicatori di performance ai fini del miglioramento continuo.

Le organizzazioni che non hanno ancora effettuato la transizione alle norme ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015 devono contattare l’Organismo di Certificazione di riferimento, per adeguare il proprio sistema di gestione ai nuovi requisiti.

TÜV InterCert è organismo accreditato e in grado di far fronte ad ogni esigenza di Assessment e Certificazione e a supportare organizzazioni di ogni dimensione e attività.

***FONTE ACCREDIA http://www.accredia.it

0 Continue Reading →

9 luglio | Galatina (LE) – Il benessere animale nelle stazioni di servizio rurale: le nuove opportunità

Locandina Immagine DefProgramma:

18:00 | Accoglienza e saluti istituzionali, dott. Raffaele Carrabba (Presidente Regionale Puglia CIA)

18:15 | Il protocollo di intesa Enci – CIA per le fattorie cinofile e il benessere animale, sig. Giulio Sparascio (Presidente Nazionale Turismo Verde – CIA)

18:35 | La ricettività turistica attuale in Puglia e le possibilità di adeguamento delle stesse alla norma tecnica UNI 11550 sul benessere animale, dott.ssa Paola Puzzovio (Presidente Salento Itinerante – Socio fondatore Imprese di Puglia)

18:55 | I benefici economici legati alla certificazione delle strutture, dott.ssa Paola Bruno (Commercialista e revisore contabile, specializzata sui processi amministrativi e contabili del Terzo Settore e delle ASD)

19:15 | Ipotesi di disciplinare di certificazione volontario sullo standard UNI 11550, dott. Dario Calcagni (Operational Manager TÜV InterCert Srl – Group of TÜV Saarland)

Modera: dott.ssa Emanuela Murrone (Responsabile del comitato scientifico per il progetto “Fattoria Cinofila”)

Sede:

Hotel Hermitage – SP 362 km 18 – Galatina (LE)

Info e iscrizioni:

CIA Lecce – 0832 443411 / giuliosparascio@virgilio.it / info@iqscert.it

 

0 Continue Reading →