Grande successo del Convegno AICQ Industria 4.0, tenutosi il 30 maggio presso la Camera di Commercio di Roma e organizzato con la collaborazione e il patrocinio del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, di Accredia, di ANCE, di UNI, di ENEA e con il sostegno di UniProfessioni, ProcOut e TÜV InterCert.

Molti gli interventi degli esperti presenti al Convegno, che hanno dato lo spunto per un interessante dibattito in merito al Piano Nazionale Industria 4.0 e sull’importanza delle competenze che devono avere i professionisti per riuscire a cogliere tutte le opportunità, sia in termini di sviluppo che di sostenibilità, derivanti dal Piano.

È stato dato spazio anche alla presentazione delle best practice e alle indicazioni da parte di esperti per il miglioramento della qualità all’interno delle imprese che vorranno percorrere la strada di Industria 4.0, coniugando nuovi modelli organizzativi e produttivi con le tecnologie più innovative.

A tal proposito, hanno portato la loro esperienza di Smart Industry, Tran Thanh Liem – Vice Presidente del People’s Committee e Maily Anna Maria Nguyen – Responsabile desk Emilia Romagna/Italia, entrambi della provincia di Binh Duong, in Vietnam.

Con l’occasione è stato presentato da Oliviero Casale, Delegato AICQ Industria 4.0, il ”Comitato Guida AICQ Industria 4.0”, costituito dai più autorevoli soggetti istituzionali a livello nazionale, che vuole rappresentare un punto di riferimento per tutto il mondo imprenditoriale e professionale che si presta ad affrontare la quarta rivoluzione industriale. Esso ha il compito di produrre un Position Paper, che identifichi il posizionamento delle Organizzazioni riguardo la conoscenza delle Tecnologie Abilitanti INDUSTRIA 4.0 ed il loro impatto sulla Qualità.