DIAGNOSI ENERGETICA

Con il D.Lgs. 102 del 4 Luglio 2014, l’Italia ha recepito la Direttiva 2012/27/UE sull’Efficienza Energetica: l’obiettivo nazionale è la riduzione entro il 2020 di 20 milioni di Tonnellate Equivalenti di Petrolio (TEP) dei consumi di energia primaria. Secondo il Decreto, le organizzazioni hanno l’obbligo di svolgere diagnosi energetiche e l’incoraggiamento nell’adozione di Sistemi di Gestione dell’Energia secondo la norma ISO 50001.

L’Assessment diagnosi energetica di TÜV InterCert è un servizio modulare volontario strutturato a fasi che nasce per fornire alle organizzazioni:

  • la valutazione della conformità a quanto prescritto dal D.Lgs. 102/14;
  • un’analisi energetica della struttura;
  • un’analisi dei possibili interventi di efficientamento e di miglioramento e un piano degli investimenti.

INITIAL ASSESSMENT

– Sopralluogo e condivisione della raccolta delle informazioni con il personale interno;

– raccolta dati ambientali, di struttura, dei consumi e mappatura delle utilities. Valutazione dei dispositivi / attrezzature / impianti;

– analisi preliminare: valutazione dei profili di consumo e dei dati raccolti, strutturazione degli usi e dei consumi energetici, identificazione delle macro anomalie.

ASSESSMENT

Energy Walk: raccolta itinerante di ulteriori dati, elaborazione e stesura di bilanci energetici, indagine sugli edifici, definizione della base-line e di possibili altri punti di monitoraggio;

– individuazione EnPI (Energy Performance Index), valutazione degli interventi di efficientamento applicabili (inclusa la stima del tempo di ritorno dell’investimento).

REPORT DI DIAGNOSI ENERGETICA

– Elaborazione e presentazione del rapporto di Diagnosi Energetica, del piano degli interventi / investimenti.