ISPEZIONI DELLE SCAFFALATURE

ispezioni scaffalature - tuv intercert

Il Testo Unico sulla Sicurezza (D.lgs 81/08) – Allegato IV punto 1.1.3. – prevede l’obbligo di indicazione dei carichi massimi ammissibili nei luoghi di lavoro adibiti a deposito. Nello specifico la norma UNI EN 15635 – Sistemi di stoccaggio statici di acciaio. Utilizzo e manutenzione dell’attrezzatura d’immagazzinaggio responsabilizza l’utilizzatore dell’attrezzatura di immagazzinaggio a richiedere e realizzare un’ispezione annuale della stessa, da parte di un esperto qualificato.

A seguito dei recenti eventi sismici è emersa anche l’importanza di svolgere analisi specifiche e approfondite secondo i requisiti della norma UNI/TS 11379 – Scaffalature metalliche. Progettazione sotto carichi sismici delle scaffalature per lo stoccaggio statico di pallet, al fine di verificare, tramite un’analisi FEM, se la scaffalatura esistente è a norma ed eventualmente suggerire azioni per l’adeguamento.

Le ispezioni tecniche condotte da TÜV InterCert permettono di evidenziare la presenza di eventuali parti danneggiate, deformazioni o danneggiamenti dell’intera struttura e verificarne la sicurezza rispondenza alle normative di riferimento, garantendo una sensibile riduzione dei rischi e un funzionamento più sicuro del magazzino.

Scaffalature nuove ed esistenti – Normative di riferimento

EN 15635 e D.Lgs. 81/08EN 15512 e Eurocodice 3EN 15512EN 15620 e EN 15635UNI/TS 11379
Verifica periodica dello stato di conservazione.Verifica resistenza di scaffalature esistenti.Verifica del corretto dimensionamento di nuove scaffalature.Verifica di nuove scaffalature a fine montaggio.Progettazione scaffalature metalliche sotto carichi sismici.

INITIAL ASSESSMENT

Verifica della documentazione (documentazione tecnica, manuale d’uso, schemi di montaggio, ecc.). Verifica on-site dello stato generale della scaffalatura e dei pallet stoccati, corretto montaggio, assetto statico e geometrico, corrispondenza alle tabelle di portata, verticalità, allineamento, corretto fissaggio di bulloni e tasselli, protezioni dei montanti, difetti e deterioramenti della pavimentazione, idoneità dei mezzi di movimentazione e sollevamento.

RISK ASSESSMENT

Redazione della relazione di analisi dei rischi / gap analysis con indicazione degli eventuali rischi individuati e indicazioni per l’adeguamento; condivisione dei suoi contenuti.

FOLLOW-UP

Controllo e verifica delle azioni attuate per eliminare i gap e accertamento delle condizioni di sicurezza.

FINAL REPORT & CONFORMITY ATTESTATION

Rilascio del rapporto di fine attività e dell’attestazione di conformità alle normative applicate. Il documento potrà suffragare l’orientamento alla sicurezza della vostra organizzazione anche in caso di ispezioni da parte delle autorità competenti.