QUALITA’

Lean Manufacturing

Il successo di un’organizzazione è legato indissolubilmente al grado di soddisfazione dei propri clienti. Il livello in cui l’insieme delle caratteristiche intrinseche di un prodotto o di un servizio soddisfa le esigenze e le aspettative del cliente ne definisce la qualità.

Un Sistema di Gestione della Qualità certificato dimostra che l’azienda è consapevole e preparata ad affrontare questo tipo di responsabilità rispetto ai clienti, garantendo loro prodotti sicuri e aumentando la propria professionalità e competitività sul mercato.

Sistema di Gestione della Qualità – ISO 9001

Il 22 settembre 2015 è entrata in vigore la nuova edizione della norma ISO 9001:2015Sistema di Gestione Qualità Aziendale” in sostituzione della precedente ISO 9001:2008.

Per l’entrata in vigore, IAF – International Accreditation Forum – ha fissato un periodo transitorio di 3 anni dalla pubblicazione. (IAF Resolution 2013 – 15).

Da settembre 2018 non saranno più validi i certificati rilasciati secondo lo standard ISO 9001:2008. Vai alla pagina

Certificazione dispositivi medici – ISO 13485:2003

Lo standard specifica i requisiti di un Sistema di Gestione della Qualità in organizzazioni che necessitano di dimostrare ai propri consumatori le loro capacità nel rispettare i regolamenti relativi ai dispositivi medici e ai servizi ad essi collegati.

Il principale obiettivo dello standard ISO 13485:2003 è quello di facilitare l’armonizzazione dei dispositivi medici con i regolamenti del Sistema di Gestione della Qualità. Vai alla pagina

Automotive – IATF 16949

Lo standard IATF 16949, definisce i requisiti di un Sistema di Gestione della Qualità descrittivi delle fasi di progettazione e lo sviluppo, produzione e, quando è necessario, di installazione, dei prodotti collegati al settore Automotive.

La norma è applicabile ai siti dell’organizzazione dove sono fabbricati componenti, di produzione e/o di servizio, specificati dal cliente.

Le funzioni di supporto, in sito o in remoto, così come i centri di progettazione, le sedi centrali e i centri di distribuzione, sono oggetto dell’audit poiché fanno parte della catena produttiva, ma non possono ottenere in modo autonomo la certificazione IATF 16949.

La norma IATF 16949 può essere applicata in ogni parte della catena di fornitura del settore automotive. Vai alla pagina

Gestione qualità per petrolio & gas – ISO/TS 29001:2010

La norma ISO/TS 29001:2010 definisce il Sistema di Gestione della Qualità per un prodotto o un servizio di fornitura alle organizzazioni per le industrie petrolifere, petrolchimiche e di gas naturale.

Grazie alla certificazione di un Organismo indipendente di parte terza, quale è il TÜV InterCert GmbH – Group of TÜV Saarland, l’azienda dà credibilità degli impegni assunti con i propri clienti e le parti interessate.

EN  9100, EN 9110 & EN 9120

EN 9100: Basandosi sulla norma ISO 9001:2015, EN 9100 è lo standard per la Gestione della Qualità e dei rischi nel settore aerospaziale.
Questo standard fornisce le informazioni, riconosciute a livello internazionale, per affrontare la specifica regolamentazione e i requisiti di sicurezza e affidabilità richiesti per questo settore.

EN 9110: Lo standard EN 9110, rispetto al precedente, include ulteriori criteri per il mantenimento, la riparazione e la revisione degli aerei (commerciali, privati o militari) destinati alle organizzazioni del settore.
Uno dei vari scopi di questa norma è garantire il non utilizzo di parti contraffatte o non a norma, per Garantire un Sistema di Gestione sicuro.

EN 9120: Lo standard ISO 9120 si concentra sulla sicurezza e sull’affidabilità del prodotto, ed è indirizzata ai punti critici di performance dello stesso, alla conformità, alle sue specifiche. Copre la catena di custodia, di tracciabilità, di fornitura e di disponibilità del prodotto. Vai alla pagina

IRIS

Lo standard IRIS – International Railway Industry Standard, insieme alla norma ISO 9001:2015, definisce i requisiti specifici per i Sistemi di Gestione della Qualità utilizzati nel settore ferroviario.

Il suo obiettivo principale e quello di ottimizzare la qualità e l’affidabilità dei materiali usati in ambito ferroviario attraverso la trasformazione di tutta la supply chain, ovvero dal momento della progettazione a quello dell’installazione, occupandosi in fine anche del servizio clienti.

Grazie alla certificazione di un Organismo indipendente di parte terza quale è il TÜV InterCert GmbH- Group of  TÜV Saarland l’azienda dà credibilità degli impegni assunti con i propri clienti e le parti interessate. Vai alla pagina

Servizi di formazione non formale – ISO 29990

L’obiettivo di questo Standard internazionale è fornire un modello generico per le pratiche e le prestazioni professionali, quindi una referenza comune, per fornitori del servizio (LSPs) e i loro clienti nelle fasi di programmazione, sviluppo e consegna della formazione non-formale, formazione e sviluppo.

Questo Standard internazionale utilizza l’espressione “servizi di formazione”, piuttosto che “formazione”, proprio per focalizzarsi maggiormente sul discente e sul risultato del processo, nonché per enfatizzare l’ampia gamma di opzioni disponibili il settore della formazione.

La norma ISO 29990:2010 si focalizza sulle competenza LSPs. Essa è programmata per assistere le organizzazioni o i privati per selezionare un LSP che cercherà di andare in contro alle esigenze e alle aspettative dell’Organizzazione tramite lo sviluppo della competenza e della capacità utili per certificare un LSPs. Vai alla pagina

Soddisfazione del cliente – ISO 10000 series

La serie ISO 10000 approfondisce gli aspetti della soddisfazione del cliente ed è compatibile con la norma ISO 9001, sostenendo gli obiettivi di questo standard attraverso l’applicazione efficace ed efficiente di un processo per sviluppare e implementare un codice di condotta relativo alla soddisfazione del cliente.

Questa serie può anche essere applicata indipendentemente dalla ISO 9001 e/o ISO 9004 o in combinazione con esse. Se impiegati insieme, possono essere parte di un quadro più ampio e integrato per una maggiore soddisfazione del cliente attraverso codici di condotta specifici per la gestione reclami e la risoluzione delle controversie.

La norma ISO 10004 completa le norma ISO 10001, ISO 10002 e ISO 10003, fornendo linee guida sul monitoraggio e la misurazione della soddisfazione del cliente. Le informazioni ottenute possono guidare l’organizzazione nell’intraprendere azioni che possono contribuire a migliorare il livello gradimento dei servizi offerti, nonché rafforzare la fidelizzazione dei propri clienti.

  • ISO 10001:2007 – Soddisfazione del cliente – Linee guida per i codici di condotta delle organizzazioni
  • ISO 10002:2004 – Soddisfazione del cliente – Linee guida per il trattamento dei reclami nelle organizzazioni
  • ISO 10003:2007 – Soddisfazione del cliente – Linee guida per la risoluzione delle dispute all’esterno delle organizzazioni
  • ISO 10004:2012 – Soddisfazione del cliente – Linee guida per il monitoraggio e la misurazione. Vai alla pagina