MATERIALI & PROCESSI

WELDING

La certificazione dei materiali e dei processi fa riferimento a standard riconosciuti sviluppati dall’ISO (International Standardization Organization), dalla Comunità Europea o da Enti normatori nazionali.

La scelta delle specifiche tecniche applicabili è prerogativa del cliente, che si assume la responsabilità di fronte al mercato delle prestazioni e della sicurezza del prodotto.

TÜV InterCert verifica e attesta che il prodotto sia conforme alle specifiche dichiarate: essendo Organismo di terza parte accreditato, è in grado di offrire la certificazione di innumerevoli prodotti, validando la loro conformità alle specifiche tecniche applicabili.

ISO 3834

La qualità di un giunto saldato può essere in parte accertata tramite controlli sul prodotto, ma deve essere “progettata” parallelamente al prodotto stesso: viene da questa esigenza l’introduzione della norma ISO 3834 che definisce i “Requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici”.

La norma è applicabile in fase di fabbricazione, sia in officina che in cantiere, di qualsiasi tipo di costruzione saldata per fusione.

TÜV InterCert è Organismo accreditato DAkkS secondo la norma ISO 3834 e offre un servizio di Certificazione strutturato a fasi, il cui completamento permette ai fabbricanti di dimostrare la competenza dell’azienda nell’applicazione di un adeguato controllo dei processi di saldatura. Vai alla pagina

EN 1090 – 1

La norma EN 1090-1, emanata dal Parlamento europeo e dal Consiglio il 9 marzo 2011, fissa le condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e  abroga la precedente Direttiva 89/106/CEE.

La norma EN 1090-1 è pienamente applicabile dal 1° Luglio 2013. Essa disciplina le condizioni per l’immissione o la messa a disposizione sul mercato di prodotti da costruzione, stabilendo disposizioni armonizzate per la descrizione delle prestazioni di tali prodotti in relazione alle loro caratteristiche essenziali e per l’uso della marcatura CE sui prodotti in questione.

Il Regolamento stabilisce 5 Sistemi di valutazione e verifica della costanza della prestazione: 1+, 1, 2+, 3 e 4.

Il sistema applicabile è indicato nelle norme tecniche armonizzate in funzione della tipologia di prodotto, della complessità e dell’uso previsto (es. reazioni al fuoco, strutture portanti per costruzioni civili, ecc.).

TÜV InterCert – Group of TÜV Saarland è Organismo notificato n. 2584 ai sensi del Regolamento UE n. 305/2011 e può rilasciare Certificazioni secondo la norma EN 1090-1.

TÜV InterCert è Organismo di Certificazione dei sistemi di gestione, accreditato in Germania dal DAkkS, e può rilasciare certificazioni per la norma ISO 3834 e ISO 9001 integrate alla certificazione EN 1090-1. Vai alla pagina

Saldatori / Operatori Saldatura

Il processo di saldatura fa parte dei processi speciali, ossia di quei processi di realizzazione di un prodotto la cui validità non può essere completamente verificata con un controllo finale.

Per un processo “normale”, come ad esempio il taglio a freddo di un profilo, è possibile accertare la corretta esecuzione e il risultato con un controllo dimensionale. Per una saldatura, invece, un controllo visivo e perfino un controllo radiografico possono al più verificare la corretta geometria ed evidenziare l’assenza o la presenza di eventuali difetti superficiali e interni del giunto, ma non le sue proprietà meccaniche e chimiche, rilevabili solo con prove distruttive.

Per questo è necessario procedere alla certificazione delle competenze dei saldatori e degli operatori di procedimenti automatici di saldatura, i quali devono dimostrare la loro capacità di eseguire giunti conformi alle norme applicabili, nelle condizioni operative previste, eseguendo, alla presenza di un esaminatore incaricato, uno o più saggi di prova in accordo alla specifica di procedimento di saldatura (WPS).

L’attuale quadro normativo prevede l’obbligo di qualificazione dei procedimenti di saldatura utilizzati dai fabbricanti in diversi ambiti, quali: apparecchiature a pressione, macchine, costruzioni ferroviarie, carpenterie strutturali, ecc. Vai alla pagina

Processi di saldatura

Il processo di saldatura fa parte dei processi speciali, ossia di quei processi di realizzazione di un prodotto la cui validità non può essere completamente verificata con un controllo finale.

Per un processo “normale”, come ad esempio il taglio a freddo di un profilo, è possibile accertare la corretta esecuzione ed il risultato con un controllo dimensionale. Per una saldatura, un controllo visivo e perfino un controllo radiografico, possono al più verificare la corretta geometria ed evidenziare l’assenza o la presenza di eventuali difetti superficiali e interni del giunto, ma non le sue proprietà meccaniche e chimiche, rilevabili solo con prove distruttive.

L’attuale quadro normativo, prevede l’obbligo di qualificazione dei procedimenti di saldatura utilizzati dai fabbricanti in diversi ambiti, quali: apparecchiature a pressione, macchine, costruzioni ferroviarie, carpenterie strutturali, ecc.

TÜV InterCert offre un servizio di Certificazione secondo le norme internazionali ISO 15613 e ISO 15614 e le norme nazionali americane ASME e AWS. Vai alla pagina