CLP – Classification, Labelling and Packaging


CLP è il Regolamento 1272/2008 e riguarda la classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele pericolose. Si basa sul Sistema mondiale armonizzato delle Nazioni Unite (GHS – globally harmonized system – dell’ONU).

L’obiettivo è stabilire una base comune e coerente per determinare il pericolo chimico (i criteri di classificazione) e per comunicare il pericolo (l’etichettatura).

SOGGETTI COINVOLTI

  • Fabbricante
  • Importatore
  • Utilizzatore a valle – formulatore
  • Distributore
  • Produttore di articoli

CAMPO D’APPLICAZIONE

Oggetto del CLP sono quindi tutte le sostanze chimiche e le miscele pericolose, compresi i biocidi e gli antiparassitari.

Sono invece esclusi:

  • i prodotti che ricadono sotto altra normativa europea (come farmaci, dispositivi medici, alimenti e mangimi, cosmetici),
  • gli intermedi non isolati, le sostanze per R&S non immesse sul mercato ed i rifiuti;
  • non si applica al trasporto per il quale resta in vigore la normativa vigente

TÜV InterCert – Group of TÜV Saarland è in grado di assistere fabbricanti e importatori nella presentazione delle istanze all’Agenzia ECHA, nella redazione delle schede di sicurezza e della documentazione tecnica.