La Direttiva Macchine 2006/42/CE


La 2006/42/CE è l’edizione in vigore della Direttiva Macchine, la cui prima emissione del 1989 recepita in Italia con il D.P.R. 24 luglio 1994, n. 459. Essa ha il duplice obiettivo di armonizzare i requisiti in materia di salute e sicurezza applicabili alle macchine sulla base di un elevato livello di protezione, garantendo allo stesso tempo la libera circolazione delle macchine sul mercato dell’UE.

Negli anni la direttiva è stata aggiornata varie volte, l’ultima modifica è stata introdotta con l’emissione della direttiva 2014/33/UE relativa agli ascensori.

Scopo e destinatari


Mentre la Direttiva Macchine rivista è stata discussa dal Consiglio e dal Parlamento europeo, la Commissione ha deciso di preparare una nuova Guida alla sua applicazione.
Lo scopo della guida è quello di fornire spiegazioni sui concetti e sui requisiti della Direttiva 2006/42/CE al fine di garantire un’interpretazione e un’applicazione uniformi in tutta l’UE.

La Guida è destinata a tutte le parti interessate all’applicazione della Direttiva Macchine, compresi i costruttori di macchinari, gli importatori e i distributori, gli organismi notificati, gli standardizzatori, le agenzie di protezione dei consumatori e funzionari delle amministrazioni nazionali competenti e delle autorità di sorveglianza del mercato.

Può anche interessare gli avvocati e gli studenti del diritto dell’UE nei settori del mercato interno. Va sottolineato che solo la direttiva e gli atti che attuano le sue disposizioni nel diritto nazionale sono giuridicamente vincolanti.

Linea Guida Direttiva Macchine 2017

Un documento “vivo”


La Linea Guida è pubblicata sul sito web della Commissione Europea in inglese (sarà reso disponibile in altre lingue dell’UE, ma verranno controllati solo dalla versione inglese della Commissione. Pertanto, in caso di dubbio, la versione inglese dovrebbe essere considerata come il riferimento). Questa versione aggiornata 2.1 è destinata ad essere un documento vivo, modificato e aggiornato con nuove istruzioni una volta approvato dal gruppo di lavoro per macchine.

La Guida è stata preparata con l’aiuto di un Gruppo Editoriale e tale aggiornamento della 2° edizione è stato condotto da un consulente esterno e dalla Commissione, assistito da alcuni dei membri del Gruppo Editoriale. Parallelamente al lavoro del Gruppo Editoriale, un gruppo Machinery Core istituito da Orgalime, tra i quali rappresentanti dei principali settori della produzione di macchinari, ha fornito un contributo prezioso dell’industria.

Ai lavori per la redazione della nuova Linea Guida partecipa, per l’Italia, l’Ing. Emilio Borzelli, Coordinatore dell’Unità Funzionale “Macchine, impianti e tecnologie nel settore dell’industria e delle costruzioni” del Dipartimento Tecnologie di Sicurezza dell’INAIL.

La  revisione è stata commentata dal gruppo di lavoro fino al 31 marzo 2017, la nuova Linea Guida è stata resa disponibile il 20 luglio 2017.

Scarica il documento ufficiale: https://ec.europa.eu/docsroom/documents/24722