Kaizen Institute (https://it.kaizen.com), in collaborazione con TÜV InterCert S.r.l., ha selezionato le dodici aziende finaliste che parteciperanno alla finale della 1° edizione italiana dei Kaizen Award. Per loro in palio, nella finale prevista martedì 11 luglio (Auditorium Biagi, nella biblioteca Salaborsa, Bologna, ore 15), percorsi di formazione al miglioramento continuo, la consegna del premio durante  l’evento annuale con il pioniere e fondatore di Kaizen Institute, Masaaki Imai, a novembre 2017 oltre alla partecipazione ai Kaizen Award Global 2018 (la prima edizione a livello internazionale del premio), dove avranno l’opportunità di vincere una «Insight Experience» in Giappone. Ma per tutte le aziende partecipanti, non solo quelle selezionate per la finale, c’è già la certificazione di azienda capace di accettare e vincere la sfida del miglioramento.

«A una settimana dalla cerimonia di premiazione sono terminate le visite conoscitive nelle aziende che hanno aderito al Kaizen Award Italia 2017. – ricorda Andrea Vivi, General Manager TÜV InterCert – Le aziende candidate hanno manifestato grande attenzione ai temi Kaizen del miglioramento continuo, presentando progetti strutturati ed innovativi: i progetti sono stati infatti caratterizzati dal forte coinvolgimento di team interfunzionali, nella logica del “bottom-up”, e per questo destinati a perseguire il miglioramento continuo dei processi aziendali coinvolti. Ardua sarà sicuramente la  decisione che ci attende l’11 luglio, giorno della premiazione, ma a prescindere dal conseguimento del premio, onore e  merito alla profusione di tanto interesse e partecipazione da parte di tutte le aziende aderenti al progetto».

A Bologna, nell’auditorium Biagi della biblioteca Salaborsa, i rappresentanti delle aziende finaliste cercheranno di convincere la giuria di qualità composta da professionisti, imprenditori e rappresentanti del mondo Kaizen.

Presidente sarà Fabio Storchi, Presidente e Amministratore Delegato di Comer Industries Spa e di Federmeccanica. In giuria con lui Carlo Rafele, professore del Politecnico di Torino, Barbara Ganz, giornalista del Sole24Ore, Andrea Vivi, General Manager TÜV InterCert, oltre a Bruno Fabiano e Carlo Ratto.

Clicca qui per scaricare la rassegna stampa.

Vai alla pagina con tutti dettagli dell’evento, cliccando qui.