Coinvolti laboratori di prova e taratura


Nel mese di novembre 2017, come previsto, è stata pubblicata da ISO (International Organization for Standardization) la nuova norma ISO/IEC 17025:2017 “General requirements for the competence of testing and calibration laboratories” standard unico per l’accreditamento di laboratori di prova e taratura.

Principali modifiche


Introduzione del concetto di decision rule al fine di garantire un maggiore orientamento e trasparenza verso il cliente. In particolare, il laboratorio, qualora contrattualmente sia chiamato a effettuare una dichiarazione di conformità, deve aver stabilito preliminarmente le sue regole decisionali e anche averle comunicate al cliente in sede di riesame del contratto.

Inoltre, è stato dato importante rilievo ai principi di imparzialità e competenza per le attività per cui il laboratorio dispone di risorse adeguate (il personale, le apparecchiature, i locali, i materiali, i reagenti, e i campioni di riferimento), ciò permetta al laboratorio stesso di dichiarare ai propri clienti di essere conforme alla norma, escludendo quindi le attività per cui necessita di esternalizzare le attività in maniera continuativa.

Infine, relativamente alla gestione del rischio, l’organizzazione deve essere lasciata libera di decidere il tipo di approccio senza necessariamente vedersi applicati metodi formali.

La presentazione ufficiale


La norma è attualmente in lavorazione all’UNI (Ente Italiano di Normazione), che ne sta predisponendo la traduzione. La nuova ISO/IEC 17025 sarà presentata in occasione della 12° edizione di A&T – Automation and Testing, la fiera torinese dedicata a robotica, misure e prove, tecnologie innovative e industria 4.0.