17. ottobre 2016

Pubblicata ufficialmente sul sito dell’ISO la norma 37001:2016: “Un nuovo strumento di business progettato per combattere la corruzione”.

Pubblicata il 13 ottobre  2016 la norma ISO 37001:2016 è il primo sistema di gestione internazionale anti-corruzione progettato per aiutare le organizzazioni a combattere il rischio di corruzione nelle loro operazioni.

Ha il potenziale di fornire uno strumento utile per prevenire, individuare e ad affrontare la corruzione in modo da ridurre sia i rischi d’impresa che i costi legati alla corruzione.

Molte organizzazioni hanno già investito tempo e risorse significative nello sviluppo di processi e sistemi interni per prevenire la corruzione. La ISO 37001:2016 “Sistema di Gestione Anti Corruzione – Requisiti e Guida per l’uso” è stata progettata per sostenere e ampliare questi sforzi, fornendo al contempo la trasparenza e la chiarezza sulle misure ed i controlli che le organizzazioni dovrebbero mettere in atto e come implementarli nel modo più efficace ed efficiente.

Fonte:  http://www.iso.org/iso/home/news_index/news_archive/news.htm?refid=Ref2125


5 dicembre 2016

Accreditamento per i Sistemi di Gestione per la prevenzione della corruzione secondo la norma ISO 37001.

Il Consiglio Direttivo ACCREDIA del 1° dicembre scorso ha approvato l’avvio di nuove attività di accreditamento degli Organismi che certificheranno i sistemi di gestione per la prevenzione della corruzione ai sensi della norma ISO 37001.

Pubblicata a ottobre, la ISO 37001 si basa sul British Standard BS 10500, prima norma a coprire questa materia già nel 2011, e definisce le modalità in base alle quali le organizzazioni potranno dichiararsi “compliance” rispetto alla prevenzione della corruzione, attraverso l’adozione misure ragionevoli e proporzionali al rischio di incorrere nel fenomeno.

Le misure e i controlli identificati per prevenire, rilevare e affrontare la corruzione rispondono a una serie di requisiti che definiscono, tra gli altri:
– Politica per la prevenzione della corruzione, procedure e controlli;
– Comunicazione di tale politica e del relativo programma a tutte le parti interessate e/o associate;
– Leadership, impegno e responsabilità;
– Procedura di sorveglianza a livello senior;
– Formazione relativa alla prevenzione della corruzione;
– Valutazione dei rischi;
– Due diligence su progetti e business partner dell’organizzazione;
– Reporting, monitoraggio, indagine e riesame dell’Alta Direzione e, se presente, dell’Organo di governance;
– Richiesta di sottoscrivere un impegno per la prevenzione della corruzione ai propri associati;
– Implementare i controlli finanziari a ridurre i rischi di corruzione;
– Azioni correttive e di miglioramento continuo.

Il sistema di gestione ai sensi della ISO 37001 può essere implementato da aziende di qualsiasi dimensione o natura, pubbliche, private o non governative, e sottoposto a verifica e certificazione da Organismi di parte terza
, con l’obiettivo di aiutare le organizzazioni a prevenire il compimento di atti corruttivi da parte dei propri dipendenti e collaboratori o da qualunque soggetto agisca per loro conto, favorendo il diffondersi di una cultura aziendale basata sull’etica e sulle buone pratiche commerciali.

fonte: http://www.accredia.it/news_detail.jsp?ID_NEWS=2319&areaNews=22&GTemplate=newsletter_mailing.jsp