Formazione 4.0: credito d’imposta del 40% nel limite massimo di 300.000 euro per ciascun beneficiario.

Il Ministero delle Sviluppo Economico con il decreto attuativo del 4 maggio 2018, pubblicato in gazzetta ufficiale del 22 giugno 2018, ha definito le disposizioni applicative del credito d’imposta per la FORMAZIONE 4.0 introdotto dalla legge di bilancio 2018.

Il decreto definisce le modalità per poter beneficiare del credito d’imposta relativo alle spese di formazione del personale dipendente nel settore delle tecnologie innovative previste dal Piano nazionale industria 4.0 (ora Piano nazionale impresa 4.0), sostenute nel 2018, introdotto dall’ultima legge di bilancio (articolo 1, commi da 46 a 56, legge 205/2017).

Beneficiari
Possono beneficiarie dell’agevolazione tutte le imprese residenti in Italia (incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti), indipendentemente dall’attività economica esercitata, dalla natura giuridica, dalle dimensioni, dal regime contabile e dalle modalità di determinazione del reddito.

Possono accedere al bonus, in relazione al personale dipendente impiegato anche non esclusivamente in tali attività, anche gli enti non commerciali, che esercitano attività commerciali.

Non rientrano nell’ambito soggettivo dell’agevolazione, invece, le “imprese in difficoltà”, come definite dalla normativa europea (cfr. articolo 2, punto 18, regolamento Ue n. 651/2014).

Attività agevolabili
Sono agevolabili tutte le attività di formazione “finalizzate all’acquisizione o al consolidamento, da parte del personale dipendente dell’impresa, delle competenze nelle tecnologie rilevanti per la realizzazione del processo di trasformazione tecnologica e digitale delle imprese previsto dal Piano nazionale impresa 4.0” relative alle seguenti tecnologie:
• big data e analisi dei dati
• cloud e fog computing
• cyber security
• simulazione e sistemi cyber-fisici
• prototipazione rapida
• sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (Rv) e realtà aumentata (Ra)
• robotica avanzata e collaborativa
• interfaccia uomo macchina
• manifattura additiva (o stampa tridimensionale)
• internet delle cose e delle macchine
• integrazione digitale dei processi aziendali.

Vantaggi
Un credito d’imposta del 40% nel limite massimo di 300.000 euro per ciascun beneficiario delle spese relative al personale dipendente impegnato nelle attività di formazione 4.0 ammissibili, limitatamente al costo aziendale riferito alle ore o alle giornate di formazione.

Le attività di Formazione 4.0 saranno agevolabili solamente se siano espressamente disciplinato da contratti collettivi aziendali o territoriali, depositati presso l’Ispettorato del lavoro territorialmente competente.

Scarica il Decreto Attuativo del 14 maggio 2018
Scarica il Relazione illustrativa del decreto 14 maggio 2018

fonte: http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/credito-d-imposta-formazione*

by : Oliviero Casale MTIC IntercertTUV Intercert