Il 13 giugno 2017 è stato il termine ultimo per la commercializzazione dei prodotti che rientrano nell’ambito di applicazione della Direttiva relativa alla messa a disposizione sul mercato di apparecchiature radio (RED) 2014/53/UE e prodotte antecedentemente alla sua entrata in vigore il 13 Giugno 2016.

In particolare si pone l’accento sugli apparecchi di uso quotidiano come apparecchi Wi-Fi, Bluetooth, ZigBee e RadioLan per i quali è applicabile la norma armonizzata ETSI EN 300 328 V2.1.1 “Wideband transmission systems; Data transmission equipment operating in the 2,4 GHz ISM band and using wide band modulation techniques; Harmonised Standard covering the essential requirements of article 3.2 of Directive 2014/53/EU”.

Importante novità è proprio la norma ETSI EN 300 328 V2.1.1, che stabilisce limiti operativi, prestazioni e requisiti di conformità per applicazioni molto diffuse quali moduli Wi-Fi, Bluetooth per cellulari e tablet, moduli per piccole aree domestiche ZigBee e ponti radio RadioLan per la diffusione della banda larga in aree geografiche remote. Tutte queste apparecchiature utilizzano la banda a 2,4 GHz.

Con l’armonizzazione della norma è possibile applicare il Modulo A, anche per il requisito relativo all’uso efficace dello spettro radio senza obbligo di ricorrere all’Organismo notificato per il rilascio del «Certificato di esame UE del tipo».

Che cosa è cambiato rispetto alla Direttiva R&TTE? Vai alla pagina