Skip to Content

About: Oliviero Casale

Recent Posts by Oliviero Casale

Seminario Contributi per le Reti d’Impresa – Bologna – 6 luglio 2018 – c/o Unioncamere ER

TUV Intercert è lieta di segnalare il Seminario “Contributi per piccole e medie imprese costituite in Reti” che si svolgerà a Bologna il 6 luglio 2018 dalle ore 10,30 alle 12,30 organizzato da Assinrete, l’Associazione Italiana dei Professionisti delle Reti d’Impresa, con il patrocinio ed il contributo della Regione Emilia-Romagna ed in collaborazione con Unioncamere Emilia-Romagna, MTIC Intercert, AICQ Nazionale, AICQ Emilia-Romagna, e l’Osservatorio Nazionale Impresa e Professioni 4.0 di CONFASSOCIAZIONI.

Nel corso del Seminario oltre la presentazione del Bando “Por Fesr 2014-2020, Asse 1, Azione 1.1.3 – Contributi per piccole e medie imprese costituite in reti” e le modalità per potervi aderire, verrà svolta una tavola rotonda con esperti e testimonianze di Reti d’Imprese per confrontarsi sul tema “IL RUOLO DEL MANAGER DI RETE NELLA GESTIONE EFFICACE DELLE RETI DʼIMPRESE“.

Bologna, 6 luglio 2018 – c/o UNIONCAMERE Emilia Romagna – via ALDO moro, 62 – sala pascoli

Programma

10.30 Registrazione dei partecipanti
11.00 Saluti di Benvenuto
Claudio PASINI, Segretario Generale Unioncamere Emilia-Romagna
11.10 Presentazione bando: “INNOVAZIONE DELLE RETI DI IMPRESE
Silvano BERTINI, Regione Emilia-Romagna
11.40 Tavola rotonda: “IL RUOLO DEL MANAGER DI RETE NELLA GESTIONE EFFICACE DELLE RETI DʼIMPRESE
Paolo FIORENTINO, Presidente ASSINRETE – Associazione Nazionale Professionisti Reti dʼImprese
Oliviero CASALE, Segretario AICQ Emilia-Romagna – Manager MTIC Intercert
Viola PINGARO, Presidente Rete d’Imprese 4TF for Treatment & Finishing
Marco VENTURI, Rete dʼImprese OPERATECH
Gianmarco BIAGI, General Manager Luxury Living Group – Fendi Casa
Luana ANNESE, Co-Founder Generalavia Aerospace Technology Company
Introduce e modera:
Maily Anna Maria NGUYEN, Esperto Reti di Imprese e Manager di Rete d’impresa Certificato AICQ-SICEV
13.00 Domande e risposte
13.30 Chiusura evento

Evento gratuito con inscrizione obbligatoria in base all’ordine di arrivo e la disponibilità di posti.

Per iscriversi clicca su <ISCRIVITI>

Verrà data conferma di iscrizione in base alla disponibilità dei posti disponibili in sala.

 

0 Continue Reading →

Convegno AICQ Industria 4.0

MTIC Intercert e TUV Intercert hanno ritenuto importante sostenere l’organizzazione del Convegno Aicq Industria 4.0 dal titolo “Stato dell’Arte e possibili Scenari su INDUSTRIA 4.0”, svoltosi a Roma lo scorso 30 maggio, presso la Sala della Camera di Commercio di Roma nel Tempio di Adriano in piazza della Pietra.
Hanno dato il loro patrocinio al Convegno, vista l’importanza dei temi trattati, UNI, ACCREDIA, ANCE e Ordine degli Ingegneri di Roma.

Position Paper AICQ Industria 4.0

Durante il Convegno è stato presentato il Position Paper AICQ Industria 4.0 elaborato all’interno delle attività svolte dai Gruppi di Lavoro del Comitato Guida AICQ Industria 4.0 nel corso degli ultimi 12 mesi.

Comitato Guida Aicq Industria 4.0

Il Comitato Guida AICQ Industria 4.0 è composto da quasi 100 illustri rappresentanti di Università, Enti di Ricerca, Incubatori di Imprese, Reti di Imprese, Associazioni di Categoria Imprenditoriali e Professionali, Grandi Aziende, Organismi di Certificazione e Laboratori di Prova oltre di Uni ed Accredia.

Piero Torretta, Presidente dell’UNI, nel suo intervento, ha rappresentato che

“La <funzione istituzionale> della Normazione non ha però solo un rilievo nazionale. Infatti la Commissione Europea non ne ha definito solo le modalità di esercizio e di armonizzazione delle regole del Mercato comune (indispensabile per la libera circolazione) ma, anche le funzioni sociali e politiche affermando1 che: la Normazione Tecnica Consensuale < supera le modalità tradizionali limitate nel passato al sostegno tecnico (….) La nuova visione è incentrata sul contributo della Normazione alle sfide sociali ed alle politiche Europee quali promuovere l’innovazione, raffo rzare la qualità e la sicurezza, rilanciare la crescita e l’occupazione, sostenere la catena del valore globale e lo sviluppo del Mercato Unico ”.

Inoltre ha precisato che

La nostra attenzione, il nostro impegno – coerentemente con la con la <struttura di alto livello; HLS> definita nella UNI EN 9001.2015 – è ottimizzare i processi produttivi della 4° rivoluzione industriale (fabbrica intelligente; fabbrica del futuro; industria digitale) sviluppando ed organizzando in modo <interagente> le diverse tecnologie proprie di Industria 4.0 (Internet of things; cloud; cyber security; stampanti 3D; big data, automazione avanzata), ma soprattutto agendo come <sistema Paese>. Avendo cioè cura ad una crescita delle imprese (piccole e grandi) che non porti solo a più occupazione (rilanciare la crescita e l’occupazione sono obiettivi correlati ed interagente della stessa Commissione), ma ad una occupazione di qualità.

Piero Torretta durante il suo intervento ha tenuto a sottolineare che

Una evoluzione che trova riscontro in alcune parole chiave del <position paper> di AICQ su <Industria 4.0> che viene presentata oggi : ottimizzare i processi produttivi, ridurre gli sprechi, aumentare la qualità favorire la collaborazione tra imprese, soddisfare le esigenze degli utenti -fabbrica nella catena di fornitura, consumatori nell’uso finale – diffondere la cultura della qualità, diffondere le best practices, contribuire alla trasformazione tecnologica ma anche alla trasformazione culturale che vuole le persone e le loro competenze al centro.

Oliviero Casale, in qualità di Coordinatore del Comitato Guida AICQ Industria 4.0, ha moderato, successivamente ai vari interventi dei rappresentanti istituzionali e delle testimonianze aziendali, la sessione dedicata alla presentazione della nascita del Comitato e ai lavori svolti per arrivare alla pubblicazione del Position Paper.

Oliviero Casale ha delineato la nascita del Comitato Guida:

AICQ si è posta l’obiettivo di essere di supporto alle organizzazioni italiane per aiutarle a limitare le minacce, gestire i rischi e cogliere le opportunità della quarta rivoluzione industriale contribuendo così a diffondere la cultura della qualità.

ed il contesto preso come riferimento della Quarta Rivoluzione Industriale

Integrazione e corretto utilizzo delle Tecnologie Abilitanti permetteranno di realizzare nuovi modelli organizzativi e produttivi flessibili per produrre beni e servizi in grado di soddisfare le esigenze specifiche e personalizzate dei consumatori in un’ottica di qualità e sostenibilità.

con i focus presi in considerazione

  1. La normazione e gli standard aperti saranno fondamentali per uno sviluppo sostenibile della ricerca e delle innovazioni, facendo sì che esse possano essere trasferite ed utilizzate da qualsiasi organizzazione.
  2. I nuovi paradigmi che sottenderanno innovazioni di processo, organizzative, di prodotto e di modelli di business, avranno successo se basati e sviluppati con metodologie comuni ai Sistemi di Gestione, come il Risk Based Thinking, la Gap Analysis ed il PDCA, avendo sempre presente la qualità dei beni prodotti.
  3. I benefici offerti dagli standard permettono di ridurre i rischi ed aumentare la qualità e la percezione di affidabilità da parte dei clienti/utilizzatori.
  4. Gli standard rappresentano un metodo efficace ed efficiente, che permette di ridurre i costi per le organizzazioni e per la comunità nel suo complesso.
  5. Il capitale umano dovrà rimanere centrale in tutta la catena del valore e gli investimenti nell’innovazione dei macchinari e del prodotto, nei processi, nei modelli di business ed organizzativi, non potranno che essere accompagnati da investimenti nel capitale umano.
  6. Le persone ed i lavoratori saranno un fattore importante da valorizzare e proteggere; sarà fondamentale l’individuazione di nuove figure professionali e l’evoluzione di quelle ad oggi esistenti.

L’obiettivo dato al Comitato Guida AICQ Industria 4.0 è stato

Individuare quali siano le competenze necessarie in termini di abilità e competenza per affrontare il cambiamento tecnologico.

Il Comitato Guida ha identificato come tecnologie principali abilitanti la Quarta Rivoluzione Industriale :

TECNOLOGIE ABILITANTI
1Internet of Things
2Additive Manufacturing
3Cyber Security
4Big Data e Data Analytics
5Advanced Automation
6Wearable Technologies
7Cognitive Systems

 

ed il loro impatto sulle capability principali interne, esterne e di relazione principali di un’organizzazione producendo la mappa

Capability Qualità AICQ Industria 4.0

All’interno del Comitato Guida sono stati costituiti sette Gruppi di Lavoro con 14 Coordinatori che hanno illustrato i concetti principale del lavoro svolto

  1. Internet of Things: Nicola Mezzetti e Roberto Verdone
  2. Additive Manufacturing: Ivano Corsini e Federica Murmura
  3. Cyber Security: Valerio Teta e Michele Colajanni
  4. Big Data: Italo Benedini e Stefano De Falco
  5. Advanced Automation: Amedeo Vercelli e Riccardo Guidetti
  6. Weareble Technologies: Giuseppe Calculli e Riccardo Melloni
  7. Cognitive System: Enrico Molinari e Luca Scali

Oliviero Casale ha concluso i lavori della seconda sessione ribadendo l’importanza del capitale umano ma anche i problemi di etica che la quarta rivoluzione industriale mette in campo e che bisognerà affrontare per una innovazione sostenibile.

La creatività, la produzione di idee nuove è la linfa vitale di ogni realtà imprenditoriale, ma da sola non rappresenta “innovazione”, perché solo quando queste idee creano valore si trasformano allora in innovazione: le buone idee non servono a niente se non vengono realizzate in un contesto che sia atto a recepirle, cioè in un contesto che sia ricettivo all’innovazione.
Ciò sarà possibile se si riuscirà ad intercettare le nuove competenze, conoscenze ed abilità necessarie.

Oliviero Casale

Il Position Paper AICQ Industria 4.0 è possibile scaricarlo cliccando su questo link.

0 Continue Reading →

 

Recent Comments by Oliviero Casale

    No comments by Oliviero Casale